osteopatia_cranio_sacrale1

Che cos’è l’Osteopatia Cranio-sacrale


L’osteopatia è una disciplina della medicina complementare di natura olistica. Unendo infatti anatomia umana e studio approfondito dei processi biomeccanici del corpo, i trattamenti osteopatici si prefiggono l’obiettivo di curare e prevenire eventuali disfunzioni del nostro organismo.

L’osteopata agisce attraverso l’utilizzo delle mani eseguendo manovre ad hoc che vanno a stimolare il meccanismo autocorrettivo naturale del corpo umano.
Le cure osteopatiche si concentrano su tre aree di intervento principali: strutturali, viscerali e cranio sacrali.

Lo sviluppo delle cure e dei trattamenti di tipo cranio sacrale si devono al dottor Sutherland, allievo del dottor Still fondatore degli studi osteopatici.
Il principio su cui si basa l’osteopatia cranio sacrale è fondato sul movimento delle ossa del nostro cranio che sono unite tra loro attraverso piccole suture.
L’attiva dell’osteopata, nel corso di un trattamento di tipo cranio sacrale, si concentrata dunque sull’analisi del movimento del nostro cranio attraverso palpazioni e manovre effettuate appunto, su questi piccoli punti di sutura tra le varie ossa. Attraverso un’analisi di questo tipo è possibile stabilire la tipologia di movimento del nostro cranio andando poi in conseguenza a stimolarne l’adeguato funzionamento.
Il movimento ritmico dell’apparato cranio sacrale, costituito normalmente da 8-12 cicli al minuto, è definito respirazione primaria. Obiettivo dell’osteopata è quello di individuarlo attraverso i trattamenti e trovato un contatto con esso stimolarlo ed assecondarlo. Le manovre eseguite durante i trattamenti cranio sacrali si concentrano oltre che sulle ossa del cranio anche sulla colonna vertebrale, andando così a stimolare l’intero sistema fisiologico legato all’apparato cranio sacrale e strettamente connesso ai sistemi nervoso, endocrino ed immunitario.
Il trattamento è dunque in grado di apportare benefici a diversi livelli, da trattamento anti-stress esso è anche utile per migliorare la postura, i muscoli, o la respirazione.

A Chi si rivolge


L’osteopatia cranio sacrale è volta al miglioramento della mobilità spontanea ed involontaria delle ossa del cranio producendo però effetti su tutto il corpo.
Quali pratiche complementari alla medicina tradizionale, i trattamenti osteopatici cranio sacrali sono ormai parte integrante delle attività riabilitativo-terapeutico degli operatori sanitari.
La pressione e le manipolazioni effettuate dall’osteopata agiscono direttamente sulle membrane nelle quali circola il liquido cerebrospinale. Il trattamento va quindi a normalizzare il movimento del sistema cranio sacrale allentando eventuali tensioni o restrizioni frutto di traumi fisici od emotivi. L’obiettivo è quello di condurre l’organismo a riattivare i propri meccanismi di funzionamento ed auto correzzione, stimolando così l’equilibrio del sistema neuro vegetivo e contribuendo ad eliminare stress e tensioni varie.
I trattamenti osteopatici cranio sacrali si rivolgono infine, a tutti quei pazienti affetti da patologie quali: emicrania, sinusite, nevralgia, disturbi degli occhi o all’articolazione temporo-mandibolare, sciatalgia, scoliosi e mal di schiena. Sono altresì utili nel trattamento di: insonnia, stress,stanchezza cronica, vertigini, depressione, ansia, autismo e difficoltà di concentrazione od apprendimento.
Il trattamento cranio sacrale è anche utile per trattare disturbi infantili quali coliche, tonsilliti ed otiti, spesso derivanti dal cosiddetto trauma del parto. In età più avanzata le cure osteopatiche infantili si concentrano invece sul trattamento di: disturbi del sonno, ritardo dello sviluppo psico-motorio, problemi posturali o dolori legati alla crescita.

Vantaggi e benefici dell’osteopatia cranio-sacrale


Agendo direttamente sul sistema nervoso, i trattamenti cranio sacrali influenzano il sistema ormonale e immunitario migliorando la percezione del benessere psicologico ed emotivo, favorendo inoltre la prevenzione e guarigione di diverse patologie.

Considerata dunque la sua natura non invasiva i trattamenti possono essere praticati anche su soggetti a rischio come neonati, anziani e donne in gravidanza.
In tal senso, i vantaggi ed i benefici derivanti da tali trattamenti si concentrano perlopiù sulla rapida riduzione della sintomatologia dolorosa in caso di traumi come colpo di frusta o cervicalgie.
Ne deriva altresì una drastica riduzione dell’assunzione di medicinali, sopratutto quelli curativi e lenitivi del dolore percepito.

Costi 


Considerata la natura olistica del trattamento cranio sacrale, la tipologia di sedute da effettuare ed il loro numero è funzionale alle esigenze del paziente.
Dal punto di vista operativo, le sedute in genere non superano i 60 muniti a trattamento, ed in media si possono ottenere buoni risultati con cicli che variano dai 5 ai 10 trattamenti a cadenza settimanale.
I costi variano mediamente dalle 40 alle 80 euro per singolo trattamento.

 

 

No Comment

Comments are closed.